AGENZIE DI VIAGGIO, PERDITE DEL 70%. MA IL TRENTINO ATTIRA DI NUOVO

  • AGENZIE DI VIAGGIO, PERDITE DEL 70%. MA IL TRENTINO ATTIRA DI NUOVO Qualcuno che timidamente si affaccia alle vetrine c'è; ma per le agenzie di viaggio, 90 uffici in Trentino con quasi 500 addetti, la ripresa resta molto difficile. Sebastiano Sontacchi, presidente della sezione trentina della Federazione delle Agenzie di Viaggio (FIAVET):

    Teniamo presente che le Agenzie di viaggio sono le prime che hanno cominciato a soffrire. Pensate alla Cina in gennaio, quando hanno chiuso i voli; riprenderanno se va bene a lavorare in autunno, molte in primavera prossima. Su un volume d'affari stimato di 200/250 milioni annuali un 70% probabilmente sarà perso.

    Le agenzie hanno riaperto, ma in questa fase di incertezza su destinazioni e voli, le mete all'estero non possono nemmeno essere proposte. In ripresa invece il cosiddetto "incoming", che rappresenta il 40% del fatturato delle agenzie di viaggio. Sono i pacchetti che propongono il Trentino come meta dei viaggi. Nella sede del tour operator di Confcommercio - di cui Fiavet fa parte - i telefoni squillano incessantemente. Ancora Sontacchi:

    Si sta prenotando bene, c'è molta molta richiesta, i telefoni sono molto caldi. Sono un po' più cauti nella prenotazione però ci sono già anche grosse prenotazioni.

    Guarda il servizio:
    https://www.rainews.it/tgr/trento/video/2020/06/tnt-Coronavirus-viaggi-agenzie-tour-turismo-Trentino-f39c2e89-1612-496d-8df4-c9b32de7c061.html

twitter facebook

RICERCA

CERCA NEL SITO

CERCA AGENZIE

LOGIN

hai dimenticato la password?

Inserisci il tuo indirizzo e-mail e premi invia.

INVIA

Torna alla login
ASSOCIATI ADESSO

PARTNERS

  • UCTS